SMX Milan 2014: le novità Social Media

Giovedì 13 novembre ho avuto la fortuna di partecipare all’evento internazionale sul Web Marketing che si tiene a Milano, che vede come speaker oratori illustri e “personaggi” importanti del mondo digitale (un esempio: Johannes Muller, Webmaster Trends Analyst di Google).

Entrambe le giornate erano focalizzate su 3 ambiti principali: S.E.O., S.E.A., Social Media. Inutile dire che ho seguito tutti gli interventi (solo della prima giornata, ahimé!) relativi al Social Media Marketing con l’obiettivo di captare nuovi trend ed analizzare case history aziendali.

La giornata di giovedì è iniziata con un rapido excursus su concetti, linguaggi, idee basilari del Social Media Marketing a cura di Roberto Favini, da cui sono emersi alcuni dati interessanti, ma, per gli esperti, nulla di sconvolgente.

 

social-media-fundamentals

Roberto Favini – Social Media Fundamentals

Interessante e misterioso allo stesso tempo lo speech di Andrea Fontana sullo Storytelling. Sappiamo tutti di cosa si tratta, ma capire come si costruisce lo storytelling “vero” credo sia ancora un pò un mistero in Italia. E il mio pensiero è stato confermato dallo stesso Dott. Fontana, che ha illustrato le opportunità e  i ritorni di branding di questa tecnica, che nel nostro Paese è ancora “cosa lontana”.

 

storytelling

Andrea Fontana spiega lo Storytelling

Dopo il pranzo, è toccato il turno di alcuni relatori sull’Online Advertising, uno dei temi più discussi e ambiti dell’evento. Tra le novità di Facebook Ads, come ha spiegato Pietro Sansone, vi sono:

Local Awareness per i piccoli negozi commerciali

– La sempre maggiore importanza attribuita ai Video Analytics

– i Multi-Products Ads 

Tra le novità Twitter Ads, si segnalano:

– il filtro che consente di indirizzare la campagna solo agli utenti che non hanno espresso un sentiment negativo nei confronti dell’azienda o del brand inserzionista

– la possibilità di mostrare le inserzioni anche agli utenti che navigano su Twitter senza essere loggati

– la possibilità di indirizzare la campagna ai followers dei competitor

 

online-advertising

Pietro Sansone spiega le novità del Social Advertising

Si conferma la difficoltà di penetrazione di Pinterest a livello di engagement, ma anche la sua importanza in termini di generazione di traffico al proprio sito web.

In merito al Social Commerce, infine, si è parlato delle Lookalike Conversion su Facebook: la piattaforma nota chi ha appena comprato un prodotto sull’e-commerce e mostra l’advertising su Facebook agli utenti con caratteristiche simili al neo-compratore.

La giornata si è conclusa con gli argomenti che a me stanno più a cuore (e che mi appassionano maggiormente):

  • community management
  • customer care
  • brand reputation management

E a trattare questi argomenti sono state due donne, due Social Media Manager davvero in gamba.

Mariella Merlino ha catturato l’attenzione del pubblico descrivendo la propria giornata da Social Media Manager all’interno del team di Giallo Zafferano: la ricerca costante di trend e news quotidiane, la definizione di un piano editoriale ad hoc sia per “Giallo Zafferano” che per “Sonia Peronaci”, la gestione della community e relativo customer care.

Rachele Zinzocchi, invece, Social Media Manager di H3G, con il suo carisma, le sue doti da ottimo comunicatore e la sua passione per il proprio lavoro ha saputo trasmettere non solo concetti ed esempi pratici di gestione della community e delle critiche sulla fanpage e il profilo twitter di H3G, ma anche l’entusiasmo necessario per fare al meglio questo lavoro.

E chiudo il post con quelle che lei stessa ha definito le 3 C del Community Management: comunico, coinvolgo, curo.

 

community-management

Rachele Zinzocchi spiega le 3 C del Community Management

SMX Milan 2014: le novità Social Media
Vota il post