L’ecommerce narrativo: la novità del marketing anche in Italia!

“C’era una volta …” Fin da quando eravamo bambini ci sono state raccontate le fiabe, dalle più famose a quelle meno sconosciute, come ad esempio Cappuccetto rosso, La bella addormentata nel bosco e via dicendo.

Al giorno d’oggi, paragonabile più o meno al “C’era una volta” delle favole, si parla di Storytelling: sapete di cosa si tratta? E’ una particolare strategia di “marketing non convenzionale” che permette di incrementare il coinvolgimento (in inglese il cosiddetto “engagement”) del pubblico a cui ci stiamo rivolgendo in quel determinato momento e per quel determinato prodotto.

La maggior parte dei brand che vediamo nelle pubblicità che scorrono in televisione tutti i giorni ci propongono vere e proprie storie: è delle ultime settimane il nuovo spot di Dolce & Gabbana con protagonista Sofia Loren, ambientato a Bagheria in cui la madre e i tre figli ristrutturano una vecchia dimora seicentesca il tutto diretto dal regista Giuseppe Tornatore, come se fosse un piccolo film.

In sostanza il meccanismo che sta alla base anche dell’ecommerce narrativo (il commercio elettronico sempre più diffuso grazie alle nuove piattaforme di device e mobile) ha capito l’importanza dello story telling per fidelizzare il cliente, portarlo per mano a conoscere il prodotto entrando in una storia narrata vera e propria e un caso di successo italiano è ad esempio il sito web http://www.almigliorprezzo.eu/ .

L’ecommerce narrativo, grazie allo storytelling, consente di utilizzare al meglio tutti i vantaggi di una comunicazione più distinta e non urlata, le storie hanno un inizio, un breve sviluppo ed una trama ed una conclusione. Questo perché? Per cercare di emozionare, di rendere partecipe il consumatore, di concentrarsi sui dettagli e su un filo narrativo ben definito andando a creare un vero e proprio messaggio virale che, grazie ai social, si diffonde con maggiore capillarità e fa parlare di sé.

Ma perché il marketing narrativo è diverso dal marketing tradizionale? La motivazione cardine sta nel fatto che lo scopo è quello di trasmettere i valori dell’azienda e del brand in modo che le persone possano provare un sentimento di positività e si sentano parte integrante dell’azienda.

Quali caratteristiche deve avere un ecommerce narrativo?

  • Presentare contenuti coerenti ed in linea con la filosofia dell’azienda
  • Deve emozionare e incentivare l’utente alla call to action, all’acquisto
  • Si possono utilizzare storie realizzate con infografiche di qualità o mini video: entrambe le opzioni devono tenere in considerazione l’aspetto della massima viralità.
L’ecommerce narrativo: la novità del marketing anche in Italia!
Vota il post